Come usare Pinterest per il business

Shares

Qualche volta il mio blog ospita alcuni miei colleghi (che stimo molto) e il loro contributo risulta sempre prezioso e un valore aggiunto. Oggi questo blog ospiterà una persona che io stimo molto, dall’inizio del mio percorso da “blogger” se così vogliamo dire 🙂

Si tratta di una persona che ritengo molto dinamica, un’amica, una collega, una mamma, che lavora nel mondo della comunicazione, probabilmente la conoscerete già e non ha bisogno di molte presentazioni, il suo nome è Cinzia, Cinzia Di Martino.

Cinzia-Di-MartinoInsieme abbiamo pensato che un guest post molto interessante avrebbe potuto avere come argomento Pinterest, e chi meglio di lei poteva scriverlo? Lei conosce molti segreti di questo social. Pinterest è una risorsa molto utile, che in Italia ancora non è vista allo stesso livello di social più “grandi”, come Facebook o Twitter, ma potrebbe diventarlo ben presto.

Nel guest di oggi, Cinzia ci spiegherà quali sono i migliori modi e suggerimenti su come usare Pinterest per il business. Lasciamo “la parola” a lei, e buona lettura! 😉

facebook-cinzia-di-martino

google-plus-cinzia-di-martino

pinterest-cinzia-di-martino

twitter-cinzia-di-martino

 

 


La prima volta che ho dato un’occhiata a Pinterest sono rimasta letteralmente folgorata dalla bellezza delle immagini, dai colori, dagli splendidi esempi di arredamento di interni, dalle immagini di piatti succulenti preparati con gli ingredienti più disparati e dai tutorial di giochi da fare con i bambini, fuori e dentro casa.

Mi sono sentita pervasa da una sensazione di gioia mista ad incredulità: avevo trovato il mio paradiso terrestre, la mia terra promessa, il mio palazzo principesco da mille e una notte. Io adoro immagini e fotografie.

Dopo cinque minuti ero già registrata al sistema e intenta a sbirciare i contenuti altrui alla ricerca di citazioni. Dopo tre ore ero esattamente nello stesso posto e posizione di prima. Dal giorno dopo, ho sempre effettuato due accessi al giorno: la mattina appena sveglia e la sera prima di andare a letto. A volte ho fatto anche incursioni a metà giornata perché alla ricerca di un’ispirazione che tardava ad arrivare.

Era il 2012. Oggi ho superato da poco i 28mila follower. #SoSoddisfazioni

Come ho fatto?! Nello stesso modo in cui puoi farcela anche tu: basta conoscere le regole e applicarle in modo personalizzato per vincere la partita 😉

 

#1. Mostrati

Quando crei il tuo account su Pinterest, inserisci il logo come immagine e indica l’indirizzo del tuo sito. Collega i profili di Fcebook e Twitter in modo da pubblicare i contenuti su più canali social (e aumentare la visibilità).

Quando pubblichi contenuti tuoi (o condividi quelli degli altri) assicurati di inserire una descrizione precisa, puntuale, emozionante e coinvolgente, gli hashtag di riferimento e aggiungi anche il link al sito (e il tuo Brand).

 

#2. Pinterestizza il tuo sito

Siccome la comunicazione unidirezionale non funziona, meglio organizzarsi per la comunicazione a due vie: quindi facilita la pubblicazione su Pinterest ai visitatori del tuo sito e/o ai lettori del tuo Blog.

Usa “Pin It”, inserisci sempre i pulsanti di condivisione social in ogni pagina, attiva i “Rich Pins” per mostrare maggiori dettagli delle immagini o foto che pubblichi nelle tue board.

 

#3. Crea contenuti affascinanti

Vale la regola che domina i social: i contenuti visual sono fondamentali per il tuo Brand. E siccome è un obiettivo che persegui da tempo, sai esattamente dove trovare immagini qualitativamente superiori. L’unica accortezza in più è aggiungere alle immagini quel qualcosa mancante, capace di attirare l’attenzione nel marasma di immagini che ti trovi davanti agli occhi.

Considera che i tutorial, i “come fare a” e le infografiche sono il top nella lista dei contenuti più condivisi. E se per il tuo Brand puoi creare delle Board a tema, fallo: non ti pentirai della scelta.

E non sottovalutare l’importanza delle dimensioni: 800 x 600 pixel è lo standard minimo che devi soddisfare (per garantire una buona resa anche in fase di anteprima dell’immagine). Per il resto, unico limite è la tua creatività (o quella del tuo grafico di fiducia).

 

#4. Etichetta i tuoi contenuti con attenzione

Su Pinterest ogni contenuto deve appartenere a una categoria: il sistema ne mette diverse a disposizione. Molti utenti sfruttano proprio le categorie per trovare i contenuti più utili a soddisfare i loro bisogni. Una volta compreso questo passaggio, sarà ovvio per te correlare ogni singolo pin alla categoria corretta per rendere più semplice il ritrovamento dei tuoi contenuti. Tieni d’occhio quali categorie sono quelle più consultate e sfruttate dagli utenti e saprai che tipo di contenuti creare per ritrovarti sulla cresta dell’onda.

Tutto qui?! Sì, tutto qui: fantasia, creatività e costanza sono le chiavi per accedere al successo su Pinterest. E considerato quanto è divertente pinnare e repinnare, se decidi di crearti una presenza su questo canale, sarà unendo l’utile al dilettevole che riuscirai a rimanere in continua fase ispirativa e creativa e a raggiungere numeri da capogiro. Insomma, basta poco, che ce vo’? 😉

follow-marko-morciano-pinterest

Fonte elementi immagine