Vita da Freelance: la tua casa è il tuo ufficio, ma…

Shares

Come ti raccontavo in un vecchio post, in cui ti parlavo dei vantaggi che la vita da freelance può portare, oggi voglio parlarti di un altro lato molto importante per chi svolge l’attività in proprio, e cioè la propria casa, abitazione o qualsivoglia chiamarla. Insomma la casa è la propria sede di lavoro, il luogo da cui operiamo e da cui collaboriamo e concludiamo il lavoro per i nostri clienti.

Probabilmente uno dei più grandi vantaggi di lavorare dalla propria casa riguarda sicuramente i costi inesistenti per muoversi verso il proprio ufficio, quindi con la propria macchina, e cioè consumando soldi per la benzina/diesel, oppure l’eccessivo costo per l’abbonamento dei mezzi pubblici ecc.

lavorare-da-casa

Ma si sa che lavorare da casa come ogni cosa porta i suoi pro e contro. Scopriamo insieme di cosa si tratta e analizziamo attraverso alcuni step, tutto ciò che c’è da fare per svolgere la propria attività at home in maniera giusta, come ottimizzarla e renderla più produttiva.

1. Vestiti come se fossi a lavoro in ufficio

vestiti-uniforme

Semplicemente perché rimanere a casa è già difficile perché si è a contatto con l’ambiente quotidiano, circondati da poltrone, comode sedie e letti, quindi rimanere in pigiama in casa potrebbe portare alla “distruzione totale” e ad attimi in cui ci si lascia andare e per la sonnolenza ci si butta a letto “5 minuti”. Per cui vestirsi come se si stesse andando a lavoro in ufficio ovvierebbe il problema.

2. Crea il tuo spazio di lavoro

spazio-di-lavoro

Creati il tuo spazio di lavoro, la tua postazione dove non farai altro fuorché lavorare. Non potrai mangiare, bere o altro. Per quello c’è sempre la tua cucina che è lì apposta. 😉

3. Gestisci il tuo tempo, organizzati

calendario-orari

Impostare le giuste scadenze, le tempistiche e seguire un calendario editoriale (nel caso in cui la tua attività sia il blogging). In ogni caso gestire il tempo e organizzarsi.

4. Avvisa la tua famiglia o gli inquilini di non disturbare negli orari lavorativi

non-essere-interrotti

Si sa che l’interruzione durante i momenti di concentrazione lavorativa è il male assoluto. Proprio per questo è necessario creare il proprio spazio di lavoro, come nel punto 2, e avvisare i rispettivi familiari, o inquilini che siano, di prestare rispetto e non disturbare.

5. Finisci di lavorare alla fine della giornata

finire-di-lavorare

Come per il primo punto, in cui bisogna vestirsi adeguatamente, anche in questo caso è necessario smettere di lavorare a un certo punto della giornata, perché anche gli esseri umani hanno bisogno di “stopparsi” e riposare.

6. Socializza

socializza

Le stesse persone che nel punto 4 non devono disturbarti nei momenti di lavoro, saranno quelle con cui potrai e “dovrai” socializzare durante i momenti di pausa. C’è sempre bisogno di momenti di comunicazione con altre persone, per svagare un attimo la mente.

7. Dormi

dormi

Come già detto nel punto 5 è necessario riposare. Lavorare da casa non vuol dire che perché si è a casa propria si può lavorare anche di notte! Assolutamente NO! Il corpo ha bisogno di riposare per poter produrre al meglio e rigenerare le proprietà cerebrali.

8. Investi in macchinari multifunzione 

machine

Anziché avere vari strumenti per stampare, scannerizzare o fotocopiare sarebbe utile avere un’unica macchina in grado di compiere queste operazioni. In modo da evitare di fare avanti e dietro, risparmiando tempo.

9. Crea una segretaria personale

fax

A differenza di una mansione di lavoro in un comune ufficio in cui i lavori sono limitati, uno dei vantaggi del lavoratore freelance è la possibilità di poter prendere più lavori. Quindi sarebbe utile servirsi di una segreteria che possa registrare le chiamate e ascoltare in seguito.

10. Avere più device a disposizione

devices

Avere a disposizione più tipi di device è un’ottima soluzione per testare alcuni lavori che potrebbero aver bisogno di una visione su determinati dispositivi, come tablet, smartphone o schermi desktop. In questo caso è altamente consigliato avere queste tipologie di device anche per poter prendere appunti qualora si fosse in giro, oppure poter lavorare da una postazione diversa dalla propria casa, in casi di emergenza.

11. Strumenti e forniture varie da scrivania

forniture

Un insieme di strumenti utili e indispensabili da tenere sempre a portata di mano sulla propria scrivania, come graffette, evidenziatori, penne, scotch, spillatrici ecc.

 

Ci tengo a sottolineare che questo post non è frutto di un mio lavoro, ma bensì avendomi colpito particolarmente ho deciso di trasportarlo sul mio blog e tradurlo nella mia lingua per poter diffonderlo e condividerlo con te.

L’autore ufficiale di questo articolo è Gian Bautista di youthedesigner.com.

In ogni caso spero di aver fatto cosa utile e che apprezzerai il contenuto! 🙂

fonte elementi immagine in evidenza