Instagram dà ai marketer quello che chiedono da troppo tempo

Shares

Instagram è in continua evoluzione ed è molto difficile stargli appresso! Ma non per chi come me, e tanti altri instagrammers, ci è ossessionato (in modo simpatico si fa per dire) …o quasi 😀

Solo pochi giorni fa abbiamo assistito a un cambio epocale, in cui il logo di Instagram, quello che da sempre ha ispirato più di 400 milioni di persone in tutto il mondo, ha subito un netto stravolgimento! Anche l’interfaccia grafica dell’applicazione ha avuto un cambiamento, diventando molto più minimal e pulita (e devo dire che a me piace molto).

Non sono qui per criticare il drastico cambio del logo e le sfumature di colore che sono state applicate all’icona dell’app, ma posso solamente dire che forse la scelta cromatica, probabilmente, ha seguito questo percorso prima di arrivare agli occhi del pubblico.. guarda un po’ qui giù 😀

Vabbè, scherzi e sfumature a parte, torniamo al discorso principale di questo post, che è una grandissima novità annunciata recentemente, e cioè le statistiche e analytics per i profili business. Instagram darà, dunque, la possibilità di poter conoscere i dati riguardanti il genere dei followers, età e provenienza. Grazie a quest’ultima feature potremo anche ottimizzare l’orario di pubblicazione a seconda della localizzazione della maggior parte dei nostri followers.

instagram-analytics-screen-shot-tester

Guardando gli screenshots, qui su, possiamo notare come l’analisi sarà suddivisa in base a dati demografici e a impressions del post, grazie alle quali sarà possibile capire il numero totale di volte che i nostri post sono stati visualizzati. Questa sezione ovviamente si chiamerà “Insights”, giusto per non distanziarci troppo dai termini comuni utilizzati anche su Facebook. Questo sarà senz’altro utile per molti brand che potranno ottimizzare il raggiungimento del target desiderato sfruttando i dati di genere, età e località.

statistiche-instagram-business

Come si può vedere, oltre al grafico a torta, sopra troviamo il numero di followers nuovi su base oraria e giornaliera. Anche questo è molto interessante per capire quali sono i post che hanno convertito di più e che potrebbero aver influito sull’aumento di followers.

Altri dati, che sarà possibile finalmente portare su report e pdf da presentare a clienti e brand, saranno la portata, che mostra il numero di utenti unici che hanno visto uno dei tuoi post; e i click al sito web, che consentono di tenere traccia di quante persone cliccano sull’unico link tracciabile, e cioè il link presente in bio, grazie al quale si possono portare gli utenti fuori da Instagram nel modo più semplice possibile. Per ora.

instagram-analytics-business-2

Da altri screenshots prelevati dall’articolo fonte in questione, si può notare anche come sia stata implementata la possibilità di visualizzare i propri post ordinati per numero di impressions.

Instagram analytics probabilmente arriverà tra qualche mese per i profili business, e questo permetterà a molti brand (che ancora sono “dormienti” ahaha) di scoprire le potenzialità di Instagram, che si sta avvicinando sempre di più a Facebook e si sta trasformando sempre di più in un “social business”, da cui Mark ne trarrà profitto, come se già non ne avesse abbastanza 😀

A quanto pare chi aveva visto prospettive di business in Instagram ci aveva visto lungo… Io posso solo consigliarti di aprire gli occhi, se ancora non l’hai fatto, e cominciare a tagliarti la tua fetta su Instagram per poterti incanalare nel mondo dell’Instagram business 🙂 se hai voglia di guadagnare e monetizzare facendo qualcosa che ti piace, che non fa mai male a nessuno, anzi te lo auguro!

In caso tu voglia scoprire di più su questo mondo ti ricordo che c’è sempre il mio primo eBook, gratuito, su Instagram “Il mondo di Instagram” e il secondo “Guadagnare con Instagram“, dove potrai attingere a moltissime informazioni e segreti, che mi hanno permesso ad oggi di arrotondare di tanto le mie entrate mensili 😀

immagine copertina Freepik ©