Porto: una città sopra le mie aspettative (già alte)

Quando mi trovo in giro per lavoro o anche tra amici e si parla di viaggi, spesso mi viene chiesto quale è stato il viaggio più bello, quello che mi ha lasciato di più personalmente, quello che mi ha deluso, quello che superava le mie aspettative ecc. Ecco, proprio sull’ultima “categoria” c’è Porto, la città del Portogallo che da anni desideravo visitare. Quest’anno è stato anche l’anno di Porto e per il mio compleanno ho deciso di partire proprio da lì.

Il Portogallo era per me un paese nuovo, ho sempre desiderato andare a Porto, ma ogni volta che cercavo i voli, costavano sempre un po’ tanto. Un giorno (come faccio spesso in realtà) controllai le offerte di voli in Europa e incappai in un biglietto per Porto, proprio il giorno dopo il mio compleanno, a 23€ (s0lo andata). Così decisi di prenderlo subito, era un’occasione che non poteva sfuggirmi, poi pensai al resto, tipo che da lì avrei proseguito il viaggio per la mia amata Spagna, ma questa è un’altra storia 🇪🇸

Tornando al Portogallo ti voglio raccontare di come questa città sia riuscita a farmi innamorare e, soprattutto, sia stata in grado di superare le mie aspettative e darmi emozioni talmente forti da considerarla come una città in cui mi piacerebbe molto viverci.

Quando una città riesce a caricarmi di aspettative già prima di partire è sempre un po’ un rischio perché magari poi mi delude, però con Porto è stato diverso, forse perché erano anni che volevo visitarla. Porto mi ha dato la sensazione di vivere emozioni caratteristiche di un piccolo paese di provincia, ma geograficamente molto più grande 😄

Come muoversi a Porto

Una volta atterrati all’aeroporto di Sá Carneiro, il modo più semplice, veloce ed economico per raggiungere la città è tramite la metro linea E. Il tempo di percorrenza è di 30 minuti circa e il costo del biglietto è di 2 euro e va acquistato quello per la Z4.

Per quanto riguarda muoversi in città io consiglio di farlo a piedi, le distanze sono fattibili, a parte qualche attrazione che è un po’ più distante dal centro centro, tipo la Casa da Música. Per raggiungerla anche un taxi è abbastanza comodo, poiché non sono molto costosi. La metro non copre in modo capillare tutta la città nonostante siano presenti ben 6 linee.

Cosa vedere a Porto 

Capela das Almas

Le cose da vedere a Porto sono tante, principalmente ti stupiranno tutte le caratteristiche facciate di case, palazzi e chiese piene di maioliche di ogni genere e colore. Una delle più famose e fotografate è sicuramente la parte laterale della Capela das Almas, sia nella parte frontale che laterale, la Chiesa è ricoperta da piastrelle che raffigurano scene della vita di San Francesco d’Assisi e di Santa Caterina.

 

Stazione di São Bento

Un altro spettacolare luogo da non perdere è la stazione di  São Bento, decisamente centrale, con ben 20.000 piastrelle che raccontano scene di vita portoghese. Anche qui ritroviamo i toni dell’azzurro, lo stesso che riveste la Capela Das Almas.

 

Cattedrale di Porto

Anche la Cattedrale di Porto merita una visita, ma attenzione agli orari (09–12 / 14:30–19). Una volta chiusa non si può accedere neanche al porticato poiché c’è un cancello che non permette di oltrepassare. Da qui si può ammirare anche una bella vista poiché la cattedrale è sita in un punto abbastanza alto della città.

Casa da Música

La principale sala da concerto di Porto. È possibile visitarla internamente, il costo del biglietto è di 10 euro con la guida. Io ti consiglio di dare priorità al resto della città prima, a meno che tu non sia un accanito appassionato del mondo musicale. C’è la possibilità di accedere alla terrazza che è aperta al pubblico.

All’interno della Casa da Música ci sono alcune sale molto suggestive, che secondo me vale pena vedere, ma se si ha del tempo in più.

Casa da Música

 

Livraria Lello & Irmão

Un posto magico, decisamente suggestivo, la Livraria Lello & Irmão può essere tranquillamente paragonato a uno di quei posti che vedi nei film, in cui pensi che non possa essere reale. Si trova nel centro storico di Porto ed è ritenuta una delle librerie più belle al mondo.

Entrando si nota subito la sinuosità delle scale, con un tappeto rosso che le ricopre, sembra di stare in uno dei film di Harry Potter, infatti si dice che le scale della scuola di magia più famosa al mondo sia stata ispirata proprio da questa libreria.

Per accedervi c’è da pagare un biglietto del costo di 4 euro, questo ha fatto un po’ discutere, ma io personalmente la trovo una strategia giusta. Perché? In primis perché spesso paghiamo prezzi più elevati per attrazioni che hanno meno fascino e meno da raccontare; in secondo luogo (più importante), i 4 euro si trasformano in un buono per poter acquistare un libro all’interno, questo non fa altro che incentivare il visitatore e le persone alla lettura, che non fa mai male 📚 Quindi decisamente d’accordo con la strategia attuata per poter supportare la struttura.

 

Fiume Douro e la zona del porto

Questa è la mia parte preferita di Porto. Il contatto con il fiume e tutte le casette che si affacciano su quest’ultima regalano uno scenario come pochi, soprattutto durante l’ora del tramonto, si può assistere a uno spettacolo unico.

Il fiume è come se dividesse la città in due parti, le quali parti riescono a vivere in perfetta simbiosi e armonia. Il ponte che attraversa il fiume Douro è il Ponte Dom Luís I. Sul porto ci sono tantissimi locali dove poter bere, mangiare e stare in pace rilassandosi al calare del sole. Ho amato questa parte di Porto perché mi ha ricordato molto la mia terra di mare, d’altronde amo Porto anche per questo 🌊

Da qui è possibile risalire su grazie a una funicolare, con un biglietto di 6 euro in 5 minuti si è sulla parte più alta della città da cui si può vedere questo.

Non dimentichiamoci che Porto è una delle città più famose per la produzione di vino 🍷, infatti è pieno di cantine che ti consiglio di visitare.

 

Dove mangiare a Porto

Ecco, questo è un argomento molto interessante, prima parlavo del fatto che Porto per certi versi mi ha dato delle forti emozioni, che pur essendo un grande città, mi ha fatto sentire molto vicino alle persone del luogo. Mi riferisco ai bar, ai posti in cui trovare da mangiare, dove si può assaporare la tradizione, la spensieratezza e il vissuto di quel posto.

Uno dei miei posti preferiti in assoluto è stato questa sorta di ristorante, molto spartano, si chiama Confeitaria dos Clerigos ed è molto vicino alla stazione. È uno di quei posti che visto da fuori non gli daresti due lire probabilmente, ma ricordo ancora che preso da un attacco di fame e stanco di girare alla ricerca di posti dove mangiare, mi sono fatto prendere da quei panini con il pesce dentro a un prezzo assurdo, 1,50€ a panino e con due stavi già bello sazio. Di fatti Porto non è una città per niente cara, considerando la bellezza che offre e la tranquillità con cui si vive, anche per quanto riguardo gli alloggi per dormire è molto economica.

Un’altra situazione molto local e molto tipica dei piccoli paesi è stata l’esperienza di bere un caffè in un semplice bar e sentirmi completamente come se fossi al bar sotto casa mia, in Salento. Per certi versi queste sensazioni mi hanno ricordato anche Napoli, quella famosa cucina partenopea che ti fa sentire un po’ a casa nel mondo.

Un’altra specialità tipica, che ricordo in tantissimi mi hanno consigliato, è la Francesinha, si tratta di un piatto salato, fatto da due fette di pancarrè con sopra un uovo e del formaggio fuso e nel mezzo prosciutto, tutto condito con una salsa molto pesante 🐷 io personalmente non l’ho trovata buonissima, ma sono gusti ed è soggettivo. Sicuramente però è da provare e ti avviso che è una bomba calorica a tutti gli effetti 💣

Io l’ho mangiata da A Melhor Francesinha do Mundo, non ne ho assaggiate altre in nessun altro posto, perché una basta e avanza 😂però credo che mediamente in questo posto sia molto buona, considerando che mi è stato consigliato da più persone e che quella sera abbiamo dovuto attendere più di mezz’ora perché il locale era pieno.

Un post speciale per la colazione, che ho salvato sulla mappa, è senz’altro Negra, un luogo davvero ben curato e di design, con una ampia scelta per colazione dolce o salata. Qui si può fare colazione in totale pace e, inoltre, ci si può anche portare il proprio computer per sfruttare lo spazio per lavorare.

La prima sera abbiamo cenato in un posto chiamato Petiscaria Santo António Tasca dos Clérigos, non molto distante dal posto spartano di cui ti parlavo prima, qui abbiamo trovato un’atmosfera sicuramente più curata nei dettagli, perché è un ristorante vero e proprio che strizza l’occhio anche al lato estetico. Personalmente ho trovato i piatti molti originali e tipici.

Un altro posto troppo suggestivo e particolare è O Mundo Fantástico da Sardinha Portuguesa, si trova sempre nei pressi della stazione. Porto è una città famosa anche per le sardine, infatti ci sono negozio di souvenir in cui non mancano sardine in tutte le versioni 🐟 qui puoi trovare un souvenir perfetto con sardine di ogni tipologia e ogni gusto possibile. Ti consiglio assolutamente una visita, è praticamente il mondo di Willy Wonka, ma delle sardine 😂

 

Per le strade di Porto