Come aprire partita iva online gratis in 24 ore

Aprire Partita IVA online: oggi puoi farlo gratis e in 24 ore!

Lo sai che oggi è possibile aprire Partita IVA online, nel giro di 24 ore e a costo zero? Ebbene sì: se sei un aspirante freelancer e stai pensando di dedicarti in pianta stabile alla tua attività, puoi cominciare da subito.

Non dovrai neppure spostarti da casa (o dal tuo ufficio), né tanto meno recarti presso la sede più vicina dell’Agenzia delle Entrate. Al contrario, ti basterà connetterti in Rete e seguire un semplice procedimento, con al fianco un consulente pronto ad aiutarti e guidarti via via nelle tue scelte.

Prima di addentrarci nella descrizione dei vari passaggi, comunque, vogliamo chiarire alcuni aspetti caratteristici della libera professione e rispondere ad una fondamentale domanda: quando occorre la Partita IVA?

 

(L’articolo è un guest post ed è stato redatto da professionisti del settore)

 

Lavoro occasionale o libera professione?

Stabilire con esattezza in quale momento si debba attivare la Partita IVA, purtroppo, non sempre è facile. Esiste, infatti, una linea di demarcazione tra il classico “lavoretto” occasionale ed un’attività professionale a tutti gli effetti, ma fondata unicamente su criteri temporali: breve durata (per un massimo di 30 giorni l’anno per committente) e carattere “episodico”.

Dunque, in assenza di un limite economico che determini la necessità o meno di aprire la Partita IVA, sta al lavoratore stesso valutare, di volta in volta, come procedere. Di fatto, però, se l’attività produce introiti regolari, se si ha una clientela fissa o si stabiliscono accordi a medio-lungo termine, è bene prepararsi – psicologicamente e non solo – a compiere tale passo.

Se l’idea ti spaventa o sei preoccupato per i tanti costi da sostenere, c’è una buona notizia per te: puoi aprire Partita IVA online, gratis e in tempi rapidi!

 

Aprire Partita IVA online con Fiscozen

Aprire Partita IVA da soli non è mai una buona soluzione. Il supporto di una persona competente, quando si devono prendere decisioni così importanti, può davvero fare la differenza. Inoltre, con Fiscozen l’assistenza è gratuita!

Fiscozen è un servizio online che si occupa a 360 gradi dell’apertura e della gestione della Partita IVA. Ti segue sin dagli inizi, aiutandoti a definire in maniera corretta il tuo inquadramento, il Codice ATECO, il regime fiscale.

Ti aiuta a compilare le prime fatture e, soprattutto, ti permette di monitorare, ogni volta che lo desideri, tutti i principali aspetti della tua Partita IVA: scadenze, adempimenti, documenti, dichiarazioni.

Infine, hai sempre accesso alle previsioni aggiornate dei prossimi versamenti (imposte, contributi), per prepararti con largo anticipo.

 

Come scegliere Codice ATECO e regime fiscale?

Durante l’attivazione della tua Partita IVA online, due punti meritano una particolare riflessione: il Codice ATECO, che dovrà rispecchiare al meglio l’attività che intendi svolgere, ed il regime fiscale per te più conveniente.

In entrambi i casi, puoi confrontarti direttamente con un esperto ed essere sicuro di aver preso la giusta decisione. Non importa se la tua è una professione “tradizionale”, tipo medico o avvocato, o se lavori in un campo “innovativo” e “digitale”: la soluzione è sempre a portata di mano!

Parallelamente, puoi valutare il possesso dei requisiti per avvalerti del regime forfettario. Non è l’unico regime fiscale esistente, ma di certo è quello che offre i vantaggi più interessanti: una sola imposta al 15%, ridotta al 5% nei primi cinque anni. Franchigia IVA, assenza di contabilità, esonero da adempimenti complessi come studi di settore ed esterometro.

 

I contributi previdenziali del libero professionista

A seconda della professione esercitata, è possibile che tu debba iscriverti ad una Cassa Previdenziale riservata alla categoria. Architetti, ingegneri, giornalisti, infermieri: tutti loro versano i contributi ad un ente apposito.

Diversamente, per le attività non regolamentate, vuoi perché emerse solo negli ultimi anni, vuoi perché poco diffuse nel nostro Paese, vige l’obbligo di iscrizione alla Gestione Separata INPS. In quest’ultimo caso, è previsto soltanto un unico contributo, che corrisponde al 25,98% del reddito lordo.

Scegliendo Fiscozen come riferimento per la tua Partita IVA, non dovrai preoccuparti neppure della previdenza. All’interno della tua area riservata, infatti, troverai sia una stima aggiornata dei prossimi contributi, sia una sezione con le scadenze per i pagamenti, per evitare spiacevoli sorprese.

 

 

Ti potrebbe interessare anche:
Diventa un freelance: alcuni motivi per farlo
Vita da freelance: la tua casa è il tuo ufficio