Weekend a Praga: cosa vedere e dove mangiare

Shares

L’ultimo weekend di questo periodo è terminato di già e posso dire che il mio viaggio a Praga mi ha permesso di innamorarmene, sicuramente molto di più rispetto ad altre. Praga l’ho preferita perché è molto suggestiva e poi i paesi dell’est hanno tutti un certo fascino misterioso. Di notte poi questa città raggiunge il picco della sua bellezza 🌙

Se stai progettando il tuo viaggio di 2 o 3 giorni a Praga, magari un weekend fast allora sei nel posto giusto! Perché qui ho intenzione di darti quelli che sono stati i posti migliori in cui ho apprezzato molti piazzi tipici del luogo.

Prima di iniziare, però, pensavo di darti alcuni accorgimenti riguardo al cambio moneta. 1 euro equivale circa a 23 CZK, che sono le corone ceche. Molti dei commercianti hanno la possibilità di farti pagare con carta, ma prenderanno una commissione. Altri commercianti potranno farti pagare in euro, ma attenzione al resto, potrebbe essere in CZK. Diversamente puoi decidere di convertire gli euro quando vuoi in uno dei tanti ATM. Io personalmente non pagando alcuna commissione con la mia HYPE lo facevo di volta in volta, per non rischiare di tornare a casa con 100 euro in CZK 😂

 

Come muoversi coi mezzi pubblici a Praga

Inizio parlandoti di come muoverti a Praga. Diciamo che il centro, quello più vivo e turistico, è davvero molto piccolo, che si gira tranquillamente a piedi. Però se hai intenzione di fare l’abbonamento io ti consiglio quelli di 3 giorni che costa più o meno 12 euro. Però se posso proprio consigliarti, non farlo, anche perché se proprio vuoi prendere qualche volta la metro ci sono i biglietti che vanno a tempo, quindi il costo è calcolato in base alle fermate che ti separano dalla tua destinazione 😉 quindi… fallo di volta in volta qualora ti servisse!

Per quanto riguarda invece gli spostamenti da e per l’aeroporto di Praga, noi abbiamo preso un comodissimo Uber che ci è costato intorno ai 12-15 euro sia per l’andata che per il ritorno in aeroporto. Altrimenti ci sono delle soluzioni con i mezzi pubblici e i tram, ma non ne sono informato benissimo, però sicuramente richiedono più tempo dei 25-30 minuti impiegati da Uber.

 

Dove alloggiare a Praga, in pieno centro

Il nostro hotel, The Emblem Hotel, fortunatamente ci ha permesso di muoverci comodamente raggiungendo ogni attrazione possibile, perché era centralissimo. A due passi da piazza vecchia, a quattro passi dal ponte Charles e vicino al quartiere Malá Strana.

Oltre ad essere centrale, l’Emblem, gode anche di una terrazza con una splendida Jacuzzi che ci ha fatto rilassare una domenica mattina di 18° a Praga, esattamente l’11 marzo, sì! Ben 18° gradi col sole a bomba ☀ cosa chiedere di più di un trattamento così dopo un risveglio con una colazione da re?? 😍

 

Cosa vedere a Praga

Partiamo con le attrazioni della capitale Ceca che assolutamente non puoi perderti! Sicuramente ogni angolo della città offre degli scorci e dei panorami pazzeschi, come dicevo prima soprattutto di sera, come ad esempio il riflesso del castello e del ponte Charles sulla Moldova, il fiume. Come anche altri splendidi palazzi in riva al fiume, che si rispecchiano sulla sua superficie con tutte le lucette 🤩

Sono partito dalle foto di sera perché Praga mi ha fatto realmente innamorare, con tutte quelle lucette tiepide che illuminano la città, il ponte e che si riflettono nel fiume.

 

Il Klementinum

Qui sarò molto sincero. Avevo un’altissima aspettativa di questo posto. La visita costa 8 euro e dura circa 50 minuti con la guida (in inglese) che spiega le varie stanze. Sinceramente sono rimasto molto deluso, perché mi sono reso conto che era assolutamente obbligatorio scattare foto all’interno della grandissima e stupendissima libreria che costituisce un grande patrimonio di libri.

Purtroppo non sono riuscito a fare di meglio perché la guida era davvero agguerrita se qualcuno provava a scattare una foto o anche si azzardava a toccare uno smartphone o una fotocamera 😂 però ti faccio vedere lo scarso risultato che sono riuscito a ottenere con lo smartphone. In ogni caso ti consiglio di pensarci bene prima di visitarlo, anche perché poi ne è valsa la pena… 😜

Vuoi sapere perché ne è valsa la pena? Beh, lo puoi vedere tu stesso/a qui sotto 😍 questa è la splendida vista che si può ammirare dal campanile del Klementinum, da cui veramente si ha una visione a 360° di tutta la città.

 

Torre vecchia del ponte Charles

Sempre rimanendo in tema “Praga dall’alto” ti consiglio assolutamente di salire su una delle due torri (o entrambe) del ponte vecchio, quello più fotografato e famoso per intenderci. Le due torri si trovano ai poli estremi del ponte, che separa i due lati della città.

Noi siam saliti sulla prima torre, che è quella che hai visto nelle foto precedenti e il costo è di circa 5 euro credo, purtroppo non ricordo con precisione perché i prezzi sono in CZK ed è difficile ricordare con esattezza tutti i costi 😂 sicuramente ti posso dire però di utilizzare bene il tuo biglietto, perché una volta salito non potrai ritornare dopo poche ore per fotografare il ponte con una luce diversa, perché noi ci abbiamo provato, ma non c’è stato verso. E ti dico anche che per salire su entrambe le torri occorrono due tickets differenti.

Anche da qui puoi accedere a una vista a 360° gradi della città, ma puoi fotografare il ponte proprio dall’alto, più o meno così

Quando, appunto, siamo ritornati per chiedere di farci risalire con lo stesso biglietto, ma l’accesso ci è stato negato, sai che ho fatto? Mi sono attaccato con la fotocamera al vetro della finestra più alta della torre, che seppur un po’ sporca mi ha dato grandi soddisfazioni in termine di ricordo fotografo portato a casa ✨

 

Quartiere Ebraico

Il quartiere Ebraico personalmente non mi ha entusiasmato tantissimo. È stata una delle ultime visite che abbiamo fatto. Qui ci sono alcune sinagoghe molto importanti e anche il cimitero ebreo, molto visitato e quotato, però a noi non ispirava più di tanto.

Inoltre nel quartiere Ebraico c’è una schiera di bancarelle dove ti consiglio di acquistare un ricordo di Praga, perché ci sono cose molto originali e anche artigianali 😉

Io per ogni città che visito porto con me sempre un ricordo, non strettamente legato al posto stesso, purché sia qualcosa che ogni volta che la tocco o la vede mi ricordi quel viaggio, quella città 💙

 

Malá Strana

È il quartiere più piccolo e che detiene la maggior parte del centro storico di Praga. Si accede scendendo da una delle rampe di scale ai lati del ponte Charles. È fatto di casette e posticini tipici e ci si può anche avvicinare alla riva del fiume per avere una prospettiva differente.

 

Cattedrale di San Vito

Uno dei simboli emblematici di Praga. Quello che si erge e si può vedere praticamente quasi da ogni altezza della città. La cattedrale è maestosa e fuori di essa c’è tutto un mondo, come un piccolo villaggio. Noi abbiamo fatto un giro veloce, ma non abbiamo fatto visite approfondite. Inoltre per accedere al castello, e dunque, alla cattedrale si può arrivare da vari punti della città. O dall’entrata della città (che è quello più “scomodo” diciamo) oppure attraversando il ponte Charles andando verso Malá Strana e salendo una rampa di scale quasi infinita.

 

Dancing House

Eccola! Una delle maggiori attrazioni post-moderne di Praga è sicuramente la Dancing House. Un edificio progettato da Vlado Milunic in cooperazione con Frank Gehry. Inizialmente fu denominato Fred and Ginger perché ricordava i due ballerini.

Che dire?! A me un po’ mi ha affascinato, infatti sono rimasto almeno mezz’ora lì a fotografarla con ogni sfumatura di luce e con ogni lunghezza focale possibile 😂


Ecco! Ora che hai visto la bellezza estetica di Praga non puoi perderti tutti i posti che abbiamo scoperto a Praga, sia personalmente e sia su alcuni consigli che i nostri cari followers ci hanno dato!

 

Dove mangiare a Praga

Un ottimo Goulash per iniziare ad assaggiare un po’ di cibo tipico della capitale Ceca? Beh! Direi proprio che ci sta. Unica nota dolente, non ricordo davvero il nome di questo posto, ma so che era vicinissimo alla piazza centrale vecchia.

Sicuramente un posto turistico, anche per il punto in cui era situato, quindi un po’ più caro rispetto la media, però il Goulash servito nel pane è qualcosa di WOW 🤩 assolutamente da provare almeno una volta! Ti ricordo di non prendere mai l’acqua (o evitarla il più possibile) perché anche mezzo litro puoi arrivare a pagarla 5 euro. Invece nei market riesci a trovarla anche a 1,50 euro.

 

Il Trdelník

Un tipico dolce della cucina Ceca che non può assolutamente mancare e sono sicuro che, se sei un minimo goloso di dolci, non mancherà. Anche perché lo trovi tipo ogni 100 metri in un chiosco o un bar della città.

 

Salsiccia, patate e crauti e crêpes dolce

Noi non potevamo andarcene da Praga l’ultimo giorno (nonostante il diluvio universale) senza assaggiare tutto questo ben di Dio, tra i chioschi della piazza centrale vecchia dove c’è Santa Maria del Tyn. Infatti abbiamo sfidato la pioggia e gli ultimi minuti prima del nostro aereo di Vueling ✈💛 che ci aspettava come sempre, mangiando sul tavolino mezzo zuppo e riuscendo a tagliare la salsiccia mentre mantenevamo gli ombrelli. Insomma un’impresa da Premio Oscar o qualcosa di simile 😂

 

Fernanda o Fernand

Ancora non mi è chiarissimo il nome, ma so che ce ne sono due. Questo è quello meno turistico e consigliatomi da un amico come migliore tra i due. Quello che si trova dall’altra parte del fiume, cioè a Malá Strana.

Fernanda è tra i più rustici e più economici. Abbiamo ordinato quello che vedi in foto più una coca zero e una birra per un totale di 26 euro circa. Un ambiente abbastanza informale e tranquillo, a parte il fatto che ho chiesto la mia porzione di patatine 3 volte, ma mai arrivata 😅 ma vabbè io sono un caso a parte e disperato (ridiamo va 😂).

 

Krčma U Pavouka

Il mio preferito! Sai perché? Perché si mangia tanto, bene e si spende poco 🐷😂 Abbiamo ordinato due zuppe di brodo di carne con noodles (tipo), una bistecca di pork da 200 grammi più purea di patate con contorno di cetrioli e una coca, un’altra bistecca di pollo impanato con patate baked e un calice di birra da mezzo litro, tutto ciò 23 euro!

NOTA IMPORTANTE: ti consiglio assolutamente di prenotare sempre, soprattutto la sera, perché noi abbiamo avuto difficoltà a trovare posto. Probabilmente perché era anche weekend, però prevenire è meglio, altrimenti ci si ritrova nel primo posto vuoto e turistico 😂

 

U Dvou Sester

Un localino niente male, a differenza dei precedenti un po’ meno spartano e più “chic” diciamo, ma non troppo eh. Noi abbiamo anche avuto il piacere di cenare con un Jazz live molto carino.

Qui il cibo era buono, a parte la mia tendenza ad assaggiare sempre le cose più strane, quindi un pollo in una salsina non definita con un pane molto morbido e pieno di latte e delle prugne da unire al tutto. Vabbè. A parte questo, il costo è stato di 27 euro circa a testa. Ricorda che se paghi con la carta si prendono una percentuale sul conto totale.

CURIOSITÀ: una cosa moooolto curiosa, e che non eravamo abituati a vedere perché in Italia non esiste questa filosofia, è che su ogni scontrino scrivono, e sottolineano anche a penna a volte, che la mancia e il servizio non è incluso. In poche parole ti stanno chiedendo in modo (secondo me) poco cortese la mancia.

Questo è tutto! Spero che per il tuo prossimo viaggio a Praga, questo articolo potrà tornarti utile. Se sei in procinto di partire per la Capitale Ceca allora salva questo post e magari lo leggerai quando ne avrai bisogno.

Se invece ci sei già stato e hai altri posti da consigliare, dove mangiare o semplicemente attrazioni da vedere assolutamente, scrivili qui sotto, nei commenti 😉

Fonte immagine in evidenza: Vecteezy

Potrebbero interessarti anche…

Un weekend in Belgio: cosa vedere e dove mangiare
3 giorni a Siviglia: cosa vedere e dove mangiare
Copenhagen e la magia delle casette sul naviglio