WhatsApp marketing: strategie e consigli utili

Oggi sono tantissime le strategie di comunicazione che ci permettono di aumentare le interazioni con i nostri fan/followers e, soprattutto, far crescere la brand awareness. E quello di cui ti voglio parlare oggi riguarda la possibilità di creare delle strategie di WhatsApp marketing. Ma cerchiamo di andare in ordine.

Abbiamo visto in alcuni articoli passati come alcuni brand siano riusciti a utilizzare i social nel giusto modo, creando dei veri e propri casi di successo.

Sappiamo anche che ogni social ha una diversa tipologia di post e un altrettanto diverso modo di comunicare. Infatti, a seconda del social che utilizziamo dobbiamo fare attenzione a come comunichiamo.

Ad esempio su Twitter sappiamo bene che c’è un limite di 140 caratteri (che con l’aggiunta di un link diventano automaticamente 117), quindi bisogna essere concisi e avere il dono della sintesi.

Su Google Plus invece abbiamo la possibilità, a differenza degli altri social, di poter formattare il testo all’interno di ogni post, scegliendo tra grassetto, corsivo e sottolineato, nello specifico si applica così:

ul Grassetto, mettere il testo tra asterischi, così: *Testo da rendere grassetto*

ul Corsivo, mettere il testo tra due trattini bassi, così: _Testo da rendere corsivo_

ul Barrato, mettere il testo tra due trattini, così: -Testo da rendere barrato-

Su Facebook invece possiamo scrivere anche dei testamenti, nessuno si lamenterà, all’infuori di chi ci legge forse 😀 infatti è sempre consigliato non strafare mai, mantenersi su una lunghezza giusta, che ogni lettore possa leggere senza annoiarsi.

Anche sul mio amato social Instagram c’è la possibilità di inserire una didascalia a seguito di ogni foto o video che postiamo. Possiamo decidere di farlo per descrivere un prodotto che vendiamo, un servizio che offriamo, o semplicemente dare una descrizione di ciò che rappresenta la foto; o ancora un pensiero; un estratto di un libro; delle citazioni e chi più ne ha più ne metta. Senza mai dimenticare gli #hashtag, quelli giusti.

Potrete trovare altri consigli utili all’interno del mio eBook gratuito “Il mondo di Instagram”.

 

Insomma dopo questa breve introduzione, quello che voglio dirti è che ogni social ha il suo modo di comunicare e ogni azienda o brand applicano diverse strategie di comunicazione, dalle più stravaganti e originali come abbiamo visto anche per il caso di Instagram.

 

 WhatsApp marketing

Tornando all’argomento Re di questo articolo, abbiamo detto che è possibile attuare strategie di WhatsApp marketing. Beh non c’è poi da stupirsi, visto che è considerato il sistema di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo. Acquisito (anch’esso come Instagram) dal grande Zuckerberg, per la bellezza di 19 miliardi di dollari.

 

Il caso Absolut Vodka

Il primo caso (ben riuscito) di WhatsApp marketing è proprio quello che ha come protagonista la famosa bottiglia di vodka, nonché Absolut Vodka. Esatto! Hai capito bene, proprio così!

absolut-unique-whatsapp-marketing

In occasione della campagna di marketing Absolut Unique, che prevedeva il lancio di una nuovissima bottiglia in edizione limitata, dal design unico (per l’appunto), l’azienda ha pensato bene di sfruttare WhatsApp per fare marketing. Ma ti starai chiedendo “Come?”. Vediamo subito.

È stata l’agenzia sudamericana Woonky ha organizzare il contest/strategia di marketing, e l’ha fatto attraverso una gara con WhatsApp, che prevedeva per i vincitori (due in questo caso) l’invito esclusivo al party di lancio in Argentina, dove solo i più famosi personaggi pubblici potevano parteciparvi.

Come funzionava?

whatsapp-marketing-absolut-vodka

Per partecipare all’evento e quindi poter vincere era necessario che ogni utente dovesse mettersi in contatto via WhatsApp, con un certo Sven, che si spacciava per il buttafuori del locale, ma che in realtà era semplicemente il community manager dell’agenzia, e dovevano convincerlo a farsi invitare a questo grande evento.

Diciamo che l’impresa non è stata affatto facile, infatti gli utenti hanno provato di tutti per vincere l’ambito premio, inviando foto, video e immagini super creativi e ovviamente aumentando il passaparola dell’evento, con oltre 600 contatti coinvolti e più di 1.000 contenuti originali.

Ecco un video che spiega meglio come si è attuata la strategia di Absolut Unique:

https://www.youtube.com/watch?v=ozFLRwzyO6Q

 

Ma come utilizzare WhatsApp come strumento di social media marketing se non siamo un super brand? 

E in effetti questa domanda ci sta tutta! Se noi non siamo Absolut Vodka, Nike, Apple e altri super brand; non abbiamo una fama mondiale e non siamo sulla cresta dell’onda, ma coltiviamo pian piano il nostro piccolo orticello, come possiamo fare??

Beh sfruttare WhatsApp per il marketing non è poi così difficile, basta aprire un po’ la mente e pensare a modi originali per creare qualcosa di unico per i nostri clienti.

 

WhatsApp Share Button

whatsapp-share-buttonAd esempio non so se hai già letto un mio articolo in cui ti parlavo della possibilità di aggiungere il WhatsApp Share Button all’interno degli articoli. Già questo è un modo per divulgare e far crescere la popolarità del tuo blog/sito, attraverso la condivisione con i contatti della rubrica WhatsApp.

Inoltre c’è un metodo ancora più veloce di questa procedura descritta nel mio vecchio articolo, e cioè installare un plugin dei Social Buttons che include già al suo interno il pulsantino magico di condivisione su WhatsApp. Trovi il plugin all’interno di questa lista di 10 plugin che non possono mancare in WordPress, il nome è Cresta Social Share.

Ovviamente il bottone di condivisione di WhatsApp sarà visibile esclusivamente sui dispositivi mobile, per ovvi motivi.

 

 

Lista Broadcast WhatsApp

Un altro modo molto interessante e originale è quello di creare delle apposite liste broadcast dove andremo a inserire i contatti dei nostri clienti. Ogni lista può contenere più di 100 contatti.
In questo modo potremo creare delle promozioni esclusive e mantenere costantemente aggiornati i clienti, proponendo sconti e informazioni esclusive a una cerchia ristretta e fidelizzata.

Ma perché una strategia di marketing su WhatsApp potrebbe funzionare di più rispetto ad altri social?

Beh, pensiamo semplicemente al fatto che ogni giorno ognuno di noi riceve un sacco pieno pieno di messaggi, e spesso capita che ci troviamo con il cellulare in mano e subito leggiamo. Quindi il processo di comunicazione è molto più diretto rispetto ad altri canali comunicativi. Perché un messaggio è qualcosa di privato, anche il fatto di avere un numero di una persona è un dato più personale rispetto a una mail o un contatto social.

C’è anche da dire che prima di poter creare delle liste di contatti personalizzate, bisogna già avere un certo seguito, e probabilmente utilizzare una strategia crossmediale, sfruttando gli altri social per promuovere le varie promozioni via WhatsApp.

Alcuni consigli utili generali:

ul posizionare sempre ben in vista il numero di WhatsApp al quale poter inviare messaggi;

ul non fare mai spam;

ul inviare offerte e promozioni seguite da immagini ben fatte;

ul rispondere nel minor tempo possibile;

ul farti conoscere bene prima sugli altri social

Basta un po’ di fantasia e un po’ di sane competenze per trasformare WhatsApp in un potente mezzo di marketing da più di 600 milioni potenziali utenti.

Mi raccomando, se conosci altri casi di WhatsApp marketing non esitare a scriverlo qui giù nei commenti 😉